Posts tagged ‘youtube’

Social Media e aziende: webinar #supersummit [trascrizione]


social media aziende supersummit

È cominciato la settimana scorsa il Supersummit Social Media, SEO & Web Marketing organizzato da Marco Montemagno. Dal 4 al 29 novembre i migliori esperti italiani di digital si riuniscono per capire che cosa oggi davvero funziona e che cosa no con Facebook, Twitter, YouTube, Google+ e i social media in generale, lato SEO e per le strategie di web marketing. È prevista una formula gratuita che consente di assistere live ai vari webinar, e una formula premium per poter vedere i video in differita e scaricare le slide delle presentazioni.

Nella formula free Marco ha inlcuso un video di ben 2 ore, un webinar sulle ultime tendenze del mondo dei Social Media con uno sguardo rivolto alle esigenze di business.

Abbiamo sbobinato l’intervento di Montemagno e in questo post vi raccontiamo a parole quello di cui ha parlato durante il suo webinar. Non è una trascrizione letterale ma un adattamento per la lettura che cerca di rispettare l’effetto “live” del linguaggio originale. Sarà poi Marco a confermarci se ci siamo riusciti. Per il momento gli lasciamo la parola.

(altro…)

11 novembre 2013 at 12:22 3 commenti

iPad e Tablet possono sostituire completamente la carta? [video]


Geniale e divertente lo spot Emma, Le Trefle di Leo Burnett. Il marito sbruffone e supertecnologico sfotte la moglie Emma. Lei, antiquata, è ancora legata alla carta, mentre lui usa il Tablet! Ormai tutto si può fare con un iPad: scrivere, disegnare, leggere libri. Ma tutto, proprio tutto? Davvero la carta non serve più? Neanche in bagno? Quardate come finisce la storia.

21 marzo 2013 at 08:36 3 commenti

Come i Brand utilizzano i Social Media [#infografica]


Brand Social Media

Spopola Facebook ma la maggior parte del budget è ancora dedicata all’acquisto di spazi pubblicitari.

Ci stiamo ormai abituando a connetterci con le Pagine Facebook e gli account Twitter dei brand a cui siamo più affezionati, aziende, prodotti, fino ai personaggi dello spettacolo, ai politici e alle rock-star. Le grandi e piccole marche diventano sempre più Social e un recente studio di Technorati Media rivela come si stanno muovendo nel mondo del Social Media Marketing. Ve lo presentiamo nella rielaborazione infografica realizzata da Michael R.H. Stewart di Jericho Technology, esperto in corporate branding, autore di libri e speaker internazionale.

social media infografica

Dove stanno andando i Brand?

Secondo un recente studio di Technorati Media, le principali marche e diversi influencer di prestigio stanno intraprendendo nuove e importanti direzioni. Degli oltre 6.000 Brand oggetto della ricerca, 91% ha una presenza su Facebook e l’85% su Twitter. Sorprendentemente, LinkedIn e i Blog sono in fondo alla lista rispettivamente con il 33% e 32%.

social media infografica

Come investono il budget dedicato al Social?

I Brand dedicano circa il 75% del budget Social nel Display Advertising (spazi pubblicitari a pagamento), nella ricerca e nella produzione di video. Spendere sul Social, compreso il reclutamento di influencer, si attesta ad un misero 10% del budget dedicato al social media marketing.

Più di metà del budget Social, continua la ricerca, va a finire su Facebook. Youtube e Twitter ottengono entrambi il 13%, mentre circa il 6% viene speso per gli influencer e 5% per acquistare pubblicità sui blog.

social media infografica

Come i Brand scelgono gli influencer?

65% delle marche attivano iniziative virali, basate sugli influencer e sulla generazione del fenomeno di passaparola. Per selezionare a quali utenti rivolgersi i parametri valutati sono, in ordine: il numero di amici o di Mi piace su Facebook e la quantità di follower su Twitter. I collegamenti LinkedIn, il punteggio Klout e altri misuratori come Peer Index e Kred sono in fondo alla lista.

In ogni caso, i consumatori si rivolgono ai blog quando si tratta di effettuare una scelta d’acquisto. I blog risultano infatti al terzo posto tra le risorse digitali più influenti (31%, subito dopo Facebook) quando si tratta di acquisti generici, solo dietro i siti di negozi al dettaglio (56%) e ai siti dei Brand (34%).

social media infograficasocial media infografica

Conclusioni

In prospettiva, secondo Michael R.H. Stewart, i due requisiti fondamentali su cui puntare sono:

  1. Avere una solida base di follower attivi su Twitter
  2. Un blog molto visitato e seguito dove pubblicare tanti articoli personali

Entrambi questi requisiti, conclude Michael, sembrano essere l’evidenza empirica della ricerca di Technorati Media.

Noi crediamo che il vero valore dei Social Media sia rappresentato dalla conversazione col Brand, dall’interazione e dall’umanizzazione delle marche. L’acquisto di spazi pubblicitari sui Social non rappresenta di per sè una grande novità. La logica è sempre la stessa: andare dove c’è maggiore audience e acquisire visibilità a pagamento. Se il pubblico si sposta dalla TV ai Social, investiamo lì. Fondamentalmente una logica basata sui numeri che non richiede un grande sforzo di comunicazione, quanto di semplice calcolo statistico.

Il marketing sta cambiando, perché cambiano le esigenze del pubblico. Le persone vogliono condividere i valori della marca, sentire un’affinità emozionale che li stimoli a diventare ambasciatori del brand e a collaborare per la creazione di un mondo migliore. Utopia? Fantasia? Secondo Philip Kotler, guru mondiale del management e del marketing, assolutamente no.

Oltre ad acquistare pubblicità nei luoghi di conversazione sul web, le marche dovranno imparare sempre più ad aprirsi al dialogo, a raccontare i valori in cui credono e ad interagire con le persone. Secondo Kotler siiamo al Marketing 3.0, e ne parleremo in una prossima puntata.

Infografica: Michael R. H. Stewart
Immagini e dati: TechnoratiMedia

17 marzo 2013 at 14:03 8 commenti

Redbull Stratos, il #LiveJump di Felix Baumgartner in versione Lego


Oltre alle numerose parodie fotografiche tra cui il famoso tuffo di Formigoni, il #livejump di #FelixBaumgartner non ci ha messo molto a divenire anche una versione Lego molto simpatica.

18 ottobre 2012 at 08:46 Lascia un commento

Business e Social Media, 10 buoni motivi per utilizzarli


Investire in strumenti di social media per la crescita del proprio business

Per cosa possiamo utilizzare i Social Media? Ecco le risposte di Lilach Bullock, pioniera britannica del social networking, consulente aziendale ed esperta di personal branding.

Secondo Lilach i social media sono utili per:

  • Costruire relazioni
  • Fare rete con persone simili a noi
  • Aumentare il traffico al nostro sito web
  • Vendere i nostri prodotti e servizi (opinione su cui gli esperti si dividono)
  • Mostrare la nostra competenza
  • Ottenere sostegno e motivazione
  • Organizzare e promuovere eventi
  • Integrarsi con altri siti web
  • Disporre di un’alternativa  (meglio secondo noi un complemento) al sito web
  • Monitorare la nostra brand awareness
  • … e soprattutto (aggiungiamo noi) fare Digital PR

Che ci piaccia ammetterlo o no, scrive l’autrice su Social-able, i Social Media sono ormai una parte importante della nostra vita. Dalle nostre case, dai nostri telefonini, dalle nostre aziende, dalle scuole e ora anche dal settore sanitario e non profit, non possiamo sfuggire al potere di questo importante strumento comunicativo.

(altro…)

20 gennaio 2012 at 09:08 7 commenti

Come concentrarsi nell’era dei Social Media [infografica]


Siete anche voi ossessionati da alert di Social Media che vi avvertono  di un qualsiasi aggiornamento dei vostri contatti? Avete la spasmodica ansia da Twitter e Facebook e non riuscite più a concentrarvi?

In questa divertente infografica, strutturata a mappa mentale, Learning Fundamentals ci dà utili consigli per ottimizzare le nostre attività web e massimizzare la nostra capacità di concentrazione e ottenere così migliori risultati senza che i Social Media diventino un ostacolo per la nostra produttività quotidiana.

E voi, quale metodo usate per combattere la distrazione digitale?

7 settembre 2011 at 08:02 5 commenti

Tteam, tutti a bordo per navigare sull’onda 2.0


Un gruppo di amici appassionati di vela si ritrova ogni anno, in primavera, nell’arcipelago delle Kornati, davanti alle coste della Croazia. Un appuntamento che si ripete da 13 anni per dar vita ad una competizione amatoriale in un luogo dalle condizioni perfette. Gli intrepidi naviganti del Tteam hanno deciso, quest’anno, di solcare nuove acque, quelle del web. Il gruppo amatoriale, che privilegia l’amicizia e la creazione di momenti di condivisione e conoscenza reciproca non riesce più a trattenere il desiderio di condivisione della propria esperienza con chi non può essere a bordo. Quale migliore occasione allora per utilizzare il web e rimanere in contatto con chi è rimasto a terra?

(altro…)

1 marzo 2011 at 10:17 Lascia un commento

Social Media Week: tutti sul Frecciarossa social


Sembrava non dovessimo farcela invece ci siamo riusciti! Siamo stati accettati, pur se in due tempi diversi per partecipare al viaggio sul primo treno “social” dedicato ad Internet. Ci eravamo iscritti in due ma uno dei due era rimasto fuori… qualche scambio di email e la strepitosa Paola di Augmendy, che si occupa dell’organizzazione, è riuscita a trovare un posto per entrambi. Quindi si parte!!! 🙂

Il treno della Social Media Week partirà mercoledì 2 febbraio da Milano e lancerà la seconda edizione italiana del Festival della Rete. Un evento unico nel suo genere, letteralmente a 300 chilometri orari, che permetterà di fare networking in modo innovativo e al tempo stesso di conoscere in anteprima tutti i temi e le novità della “Settimana dei Social Media”.

A bordo del treno web è prevista la presenza di esperti, cultori di Internet e giornalisti che si confronteranno sulle nuove opportunità offerte dal Web e dai social media durante un originale speed dating culturale.

Lo spot su Youtube

31 gennaio 2011 at 23:31 Lascia un commento

Forum della Comunicazione Digitale 2011


Si terrà il prossimo 16 febbraio a milano il Forum della Comunicazione Digitale 2011, autovevole punto d’incontro tra specialisti della comunicazione digitale, innovatori, professionisti esperti che si riuniscono per uno scambio di esperienze e per la diffusione di idee e di saperi.

Gli argomenti dell’edizione che si terrà il 16 febbraio 2011 Milano presso il Palazzo Mezzanotte (Piazza Affari) saranno: geolocalizzazione, Social Mobile, Web marketing, App e futuro di stampa ed editoria.

Da Gutemberg a Zucherberg: oggi il libro non è più la metafora fondamentale dell’epoca. Il suo posto è stato preso dallo schermo. (Ivan Illich)

 

22 gennaio 2011 at 16:26 Lascia un commento

Aziende e social network. La netnografia studia i comportamenti dei consumatori


E’ di pochi giorni orsono l’articolo apparso su Repubblica a proposito di netnografia, la nuova disciplina che studia gli utenti di Facebook, Twitter e degli altri Social Network utilizzando gli strumenti dell’antropologia. In questo modo, anche aziende del calibro di Coca Cola, American Express, Adidas, Bmw, Swarovski e Beiersdorf individuando dinamiche e opinion leader del popolo web e conquistano nuovi clienti.

La Adidas, per esempio, ha usato la netnografia per studiare le abitudini dei collezionisti dei suoi modelli, riuscendo a creare nuove scarpe di successo. La Listerine, un’azienda statunitense che produce collutori per l’igiene orale, ha scoperto che molti utenti associano il colore dei suoi sciroppi con gli alieni e che altri trovano che il loro odore gli ricordi le case dei nonni. Uno studio delle parole usate dai clienti di Starbuck e di Pete’s Coffee – le principali catene di caffè statunitensi – ha inoltre rilevato che questi tendono a sviluppare un proprio gergo, quasi che se si trattasse del linguaggio d’un paese straniero. Adesso le due aziende usano questo particolare vocabolario per stabilire un legame emotivo con i loro clienti abituali e per attrarre quelli della concorrenza. La Matchstick canadese, una delle maggiori distributrici di telefonini del paese, ha infine scoperto che alcuni blogger sono in grado di condizionare profondamente il discorso relativo ad un prodotto persuadendo altri ad adottare il loro punto di vista.

Leggi l’articolo completo su Repubblica

2 dicembre 2010 at 10:02 1 commento

Articoli meno recenti


Privacy & Cookie Policy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com avente sede e giurisdizione legale negli USA. Utilizzando questa piattaforma, gli autori e il lettore sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookie erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati raccolti sono a noi visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non abbiamo conoscenza di alcuno dei dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori, ad eccezione dell'email necessaria per lasciare un commento o contattarci.

Hai la possibilità e la responsabilità di bloccare tutti i cookie che non desideri tramite opportuna configurazione del tuo browser.

Partner

I feed

Community

Add to Technorati Favorites Social Media Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Categorie

Twitter Stefano Cucchi

Twitter Cristina Simone

Twitter Erika Verni

Twitter Elena Loro

  • RT @bitmama: Come si può trasformare un trend social in una campagna sociale? Nel primo dei due speech Bitmama al #ReplyXchange 2019, Julie… 1 year ago
  • RT @marcocappato: L'Olanda ha autorizzato #eutanasia su una 17enne? FALSO!!! I media italiani non hanno verificato. L'Olanda aveva RIFIUTA… 1 year ago
  • RT @GallozziMrita: Durante un’autopsia, Cristina Cattaneo,medico legale, trova una pagella piegata con cura,cucita nella povera tasca di un… 1 year ago

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: