Posts tagged ‘marketing’

Seminario Gratuito: “Come Vincere nel Web” (Torino)


Seminario gratuito Vincere nel Web (Torino)

Seminario gratuito Vincere nel Web (Torino)

Ciao a tutti, rieccomi a voi con una bella novità. Abbiamo dato il via a una nuova partnership con Prima Posizione, azienda specializzata nel web marketing, con un approccio molto strategico e orientato agli obiettivi di business. Quello che mi ha colpito di loro è la capacità di parlare il linguaggio degli imprenditori e aiutarli a capire come funziona il web, per raggiungere i loro obiettivi.

Abbiamo quindi deciso di organizzare insieme questo interessantissimo Evento sul Web Marketing a Torino. Un SEMINARIO GRATUITO per Titolari d’azienda, CEO, Amministratori, Responsabili Marketing ed Export Manager.

Seminario-Torino-Vincere-Web-prenota

COME VINCERE NEL WEB

Tutto quello che dovresti sapere su come acquisire nuovi clienti, partner commerciali e distributori in Italia e all’estero grazie al web.

Giovedì 18 Maggio 2017, ore 14,30
Toolbox Coworking, Via Agostino da Montefeltro, 2 – 10134 – TORINO

Per iscriverti chiama il 340.5661151 (anche SMS), manda un’email a
stefano.cucchi@prima-posizione.it o vai direttamente al sito:
http://www.prima-posizione.it/seminario-torino/

“Migliaia di aziende italiane ogni giorno investono in pubblicità e marketing senza ottenere un reale e adeguato ritorno sull’investimento. Ecco perché abbiamo creato il seminario Come Vincere nel Web” (Giuliano De Danieli, fondatore di Prima Posizione)

Il Know-how di 10 anni di esperienza condensato in un seminario gratuito pensato per titolari d’azienda, CEO, amministratori, responsabili marketing ed export manager come te.


Relatore: Giuliano De Danieli
Organizzazione: Prima Posizione srl
Partnership: Comunicazione Digitale / Sharp Consulting Comunicazione

Annunci

14 gennaio 2017 at 09:17 Lascia un commento

Aziende e Social Media, l’attenzione come moneta di scambio



social media ragazza sorpresa

Il rapporto tra aziende e Social Media è l’argomento principale di questo blog. 4 anni fa abbiamo pubblicato questo post tratto da un’intervista a Brian Solis, esperto riconosciuto a livello mondiale nella Social Business Strategy e Social Media Strategy.

Oggi i Social Network sono diventati parte della vita di chiunque, grazie alla diffusione degli smartphone, e praticamente tutte le aziende – di qualsiasi dimensione – si sono lanciate nel Social Media Marketing. L’aspetto in cui c’è ancora molta carenza è l’utilizzo dei Social Media come strumento per veicolare i valori del brand, rafforzare la brand identity e costruire una relazione con la propria audience, stimolandone il coinvolgimento attraverso le leve emozionali.

Se un’azienda persegue esclusivamente scopi commerciali e non ha valori coi quali le persone possono identificarsi, i Social Media non saranno la scelta giusta: dopo un periodo di test la conclusione sarà “i Social non servono a nulla”. Meglio seguire altre strade del web marketing orientato ai risultati commerciali.

Se invece l’identità del brand si basa su valori più alti, dai quali derivano la vision e la mission aziendale, e di conseguenza l’attività produttiva e commerciale, i Social Media saranno l’ambiente ideale per creare un legame a lungo termine col proprio target di riferimento.

Stefano Cucchi

Leggi anche: #MeaningfulBrands: I Top Brand che migliorano la nostra vita


L’attenzione come moneta di scambio

Articolo di Erika Verni, 28 febbraio 2012

Ormai ce ne siamo resi conto tutti. Anche il peggiore degli scettici, alla fine ha dovuto cedere. I Social Media hanno inevitabilmente cambiato le nostre abitudini: esperienze online sempre più integrate, dubbi e cadute di stile sul galateo, loghi di Twitter e Facebook che fanno capolino negli spot televisivi. Brian Solis, autore del fortunato “The End of Business asUsual” (John Wiley & Sons, Ottobre 2011), disponibile  in lingua originale, in una recente intervista rilasciata a Ian Greenleigh, fornisce un’illuminante panoramica di questa trasformazione che a suo parere è appena all’inizio.

(altro…)

3 marzo 2016 at 18:50 5 commenti

Errori di Social Media Marketing (6): Pagare di più = Ottenere di più


pagare fan soldi social media marketing pagamento

Gli errori più comuni che si commettono nel Social Media Marketing. Oggi parliamo di come spesso si sia tentati di credere che basti pagare per ottenere di più. Magari con soluzioni quasi miracolose!

Comprare fan o follower sui Social Media

Oggi è facile trovare ovunque offerte tipo “X Fan di Facebook per Y €” o “XXX follower di Twitter per YYY €.” Evitale! Con la compravendita di fan sciupi soldi anche se vengono promessi fan qualificati. Senza un obiettivo preciso in termini di pubblico o un piano specifico, questo è senza dubbio il miglior modo per sprecare tempo e denaro.

(altro…)

11 giugno 2015 at 16:05 7 commenti

#MeaningfulBrands: I Top Brand che migliorano la nostra vita


top brand meaningful brands

Quali sono i Top Brands a livello globale? E soprattutto cosa si intende per Meaningful Brands? Sono i brand che migliorano la qualità della nostra vita, che hanno un impatto positivo e creano benessere in diverse aree: dalla salute alla finanza, alla qualità delle relazioni.

Nel 2013, Havas Media Group, ha analizzato 700 brand e intervistato oltre 134.000 consumatori in 23 paesi, dimostrando che i brand considerati significativi per la vita delle persone hanno una quotazione che supera del 120% la media del mercato azionario globale. Un risultato estremamente positivo non solo in termini umani e per il mercato in generale, ma anche in termini finanziari. (altro…)

18 marzo 2014 at 11:45 3 commenti

Social Media e aziende: webinar #supersummit [trascrizione]


social media aziende supersummit

È cominciato la settimana scorsa il Supersummit Social Media, SEO & Web Marketing organizzato da Marco Montemagno. Dal 4 al 29 novembre i migliori esperti italiani di digital si riuniscono per capire che cosa oggi davvero funziona e che cosa no con Facebook, Twitter, YouTube, Google+ e i social media in generale, lato SEO e per le strategie di web marketing. È prevista una formula gratuita che consente di assistere live ai vari webinar, e una formula premium per poter vedere i video in differita e scaricare le slide delle presentazioni.

Nella formula free Marco ha inlcuso un video di ben 2 ore, un webinar sulle ultime tendenze del mondo dei Social Media con uno sguardo rivolto alle esigenze di business.

Abbiamo sbobinato l’intervento di Montemagno e in questo post vi raccontiamo a parole quello di cui ha parlato durante il suo webinar. Non è una trascrizione letterale ma un adattamento per la lettura che cerca di rispettare l’effetto “live” del linguaggio originale. Sarà poi Marco a confermarci se ci siamo riusciti. Per il momento gli lasciamo la parola.

(altro…)

11 novembre 2013 at 12:22 3 commenti

5 risposte fondamentali sulla Social Business Strategy (4/5)


Abbiamo dedicato il post precedente alla terza domanda sulla Social Business Strategy: In base a quali criteri un’azienda può dare delle priorità alle proprie iniziative social? Oggi vediamo quanto sia importante avere dalla propria parte i dirigenti dell’azienda per un Social Business Strategy efficace.

social-media-strategy-top-manager-azienda

Domanda 4: Quanto è importante avere dalla propria parte i top manager per una Social Business Strategy?

La ricerca di Altimeter Group ha evidenziato come solitamente l’uso dei Social Media si diffonda in un’azienda grazie agli uffici marketing & comunicazione. Solitamente un “paladino” dei Social Media contagia l’intera organizzazione.

(altro…)

7 novembre 2013 at 17:47 4 commenti

5 risposte fondamentali sulla Social Business Strategy (3/5)


Nello scorso articolo abbiamo risposto alla seconda domanda sulla Social Business Strategy: Come convincere le aziende a considerare i Social Media qualcosa di più di una semplice “seccatura necessaria”? In questo post vedremo in che modo un’azienda può dare delle priorità alle proprie iniziative social.

priorate social business strategy strade

Domanda 3: In base a quali criteri un’azienda può dare delle priorità alle proprie iniziative social?

Come abbiamo visto in precedenza, le Social Media Strategy sono spesso influenzate dalla tecnologia e dalle tendenze del momento. Alcuni consulenti, ad esempio, possono concentrare la propria attenzione su un social network come Pinterest per la sua crescente popolarità e non necessariamente perché ci sia una chiara relazione tra gli utenti, i loro comportamenti e le opportunità aziendali. È questo l’errore: andare dietro alle novità senza avere chiari gli obiettivi dell’azienda.

(altro…)

30 ottobre 2013 at 08:57 4 commenti

Come i Brand utilizzano i Social Media [#infografica]


Brand Social Media

Spopola Facebook ma la maggior parte del budget è ancora dedicata all’acquisto di spazi pubblicitari.

Ci stiamo ormai abituando a connetterci con le Pagine Facebook e gli account Twitter dei brand a cui siamo più affezionati, aziende, prodotti, fino ai personaggi dello spettacolo, ai politici e alle rock-star. Le grandi e piccole marche diventano sempre più Social e un recente studio di Technorati Media rivela come si stanno muovendo nel mondo del Social Media Marketing. Ve lo presentiamo nella rielaborazione infografica realizzata da Michael R.H. Stewart di Jericho Technology, esperto in corporate branding, autore di libri e speaker internazionale.

social media infografica

Dove stanno andando i Brand?

Secondo un recente studio di Technorati Media, le principali marche e diversi influencer di prestigio stanno intraprendendo nuove e importanti direzioni. Degli oltre 6.000 Brand oggetto della ricerca, 91% ha una presenza su Facebook e l’85% su Twitter. Sorprendentemente, LinkedIn e i Blog sono in fondo alla lista rispettivamente con il 33% e 32%.

social media infografica

Come investono il budget dedicato al Social?

I Brand dedicano circa il 75% del budget Social nel Display Advertising (spazi pubblicitari a pagamento), nella ricerca e nella produzione di video. Spendere sul Social, compreso il reclutamento di influencer, si attesta ad un misero 10% del budget dedicato al social media marketing.

Più di metà del budget Social, continua la ricerca, va a finire su Facebook. Youtube e Twitter ottengono entrambi il 13%, mentre circa il 6% viene speso per gli influencer e 5% per acquistare pubblicità sui blog.

social media infografica

Come i Brand scelgono gli influencer?

65% delle marche attivano iniziative virali, basate sugli influencer e sulla generazione del fenomeno di passaparola. Per selezionare a quali utenti rivolgersi i parametri valutati sono, in ordine: il numero di amici o di Mi piace su Facebook e la quantità di follower su Twitter. I collegamenti LinkedIn, il punteggio Klout e altri misuratori come Peer Index e Kred sono in fondo alla lista.

In ogni caso, i consumatori si rivolgono ai blog quando si tratta di effettuare una scelta d’acquisto. I blog risultano infatti al terzo posto tra le risorse digitali più influenti (31%, subito dopo Facebook) quando si tratta di acquisti generici, solo dietro i siti di negozi al dettaglio (56%) e ai siti dei Brand (34%).

social media infograficasocial media infografica

Conclusioni

In prospettiva, secondo Michael R.H. Stewart, i due requisiti fondamentali su cui puntare sono:

  1. Avere una solida base di follower attivi su Twitter
  2. Un blog molto visitato e seguito dove pubblicare tanti articoli personali

Entrambi questi requisiti, conclude Michael, sembrano essere l’evidenza empirica della ricerca di Technorati Media.

Noi crediamo che il vero valore dei Social Media sia rappresentato dalla conversazione col Brand, dall’interazione e dall’umanizzazione delle marche. L’acquisto di spazi pubblicitari sui Social non rappresenta di per sè una grande novità. La logica è sempre la stessa: andare dove c’è maggiore audience e acquisire visibilità a pagamento. Se il pubblico si sposta dalla TV ai Social, investiamo lì. Fondamentalmente una logica basata sui numeri che non richiede un grande sforzo di comunicazione, quanto di semplice calcolo statistico.

Il marketing sta cambiando, perché cambiano le esigenze del pubblico. Le persone vogliono condividere i valori della marca, sentire un’affinità emozionale che li stimoli a diventare ambasciatori del brand e a collaborare per la creazione di un mondo migliore. Utopia? Fantasia? Secondo Philip Kotler, guru mondiale del management e del marketing, assolutamente no.

Oltre ad acquistare pubblicità nei luoghi di conversazione sul web, le marche dovranno imparare sempre più ad aprirsi al dialogo, a raccontare i valori in cui credono e ad interagire con le persone. Secondo Kotler siiamo al Marketing 3.0, e ne parleremo in una prossima puntata.

Infografica: Michael R. H. Stewart
Immagini e dati: TechnoratiMedia

17 marzo 2013 at 14:03 8 commenti

Costruire la Brand Identity di una Startup


brand-identity

Come Sharp Consulting Comunicazione siamo stati invitati da Treatabit, l’incubatore di progetti digitali di I3P, Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, a tenere una presentazione sulla costruzione della brand identity per le Startup.

Spesso questo aspetto è trascurato dalle aziende nascenti, che sono naturalmente più concentrate sugli aspetti economici e organizzativi legati al nuovo business.

Esistono poi diverse convinzioni che frenano gli investimenti in marketing e comunicazione, come ad esempio: “Siamo troppo piccoli”, “Ci penseremo più avanti”, “Dovremmo rivolgerci ad una grande agenzia, ma non siamo mica una multinazionale!”

Noi crediamo che la brand identity non sia un lusso ma una necessità, per comunicare il proprio valore e la propria unicità.

AGGIORNAMENTO: ecco la Presentazione completaContatta Sharp Consulting Comunicazione per maggiori info e  e case history interessanti.

INFO SULL’EVENTO

logo_treatabit

Costruire la Brand Identity di una Startup
Martedì 29 Gennaio 2013, h. 17.30
Agorà @ I3P, via Pier Carlo Boggio 59, Torino

Vai all’evento sul sito Treatabit »

Treatabit è una “palestra” fisica e virtuale in cui studenti, ricercatori e aspiranti imprenditori con un’idea di business legata ad internet possono incontrarsi, iniziare a svilupparla, costruire una prima base di utenti, con l’obiettivo di verificarne la bontà valutando il traffico generato.

25 gennaio 2013 at 07:31 10 commenti

Battere la crisi con l’economia del cuore


Dopo la recente esperienza al #TTT07/to dove ho incontrato alcune startup, oggi voglio uscire un po’ dal seminato rispetto agli argomenti che trattiamo in questo blog e condividere con voi alcuni spunti molto utili tratti dal nuovo libro di Paolo Ruggeri Piccole e medie imprese che battono la crisi. Un titolo accattivante per quanti hanno un’attività in proprio come professionisti o imprenditori, e un’attività nuova o già avviata da tempo.

La sfida principale è sempre rappresentata dall’innovazione, dal fare le cose in modo diverso, affrontando nuovi ambiti e spingendosi verso l’ignoto anche quando la nostra attività è già avviata da tempo. “Generi valore solamente quando esci dalla tua zona di comfort, mentre se ci rimani all’interno consumi il valore che ti eri creato in precedenza”. Secondo Roberto Gorini, citato dall’autore, tutto quello che possiediamo oggi che ha per noi un certo valore proviene unicamente e direttamente dall’aver avuto il coraggio, nel passato, di uscire dalle zone di comfort. Creare non è confortevole, è eccitante, entusiasmante, è qualcosa che ti colpisce sotto il piano emozionale. (altro…)

23 ottobre 2012 at 08:49 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Privacy & Cookie Policy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com avente sede e giurisdizione legale negli USA. Utilizzando questa piattaforma, gli autori e il lettore sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookie erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati raccolti sono a noi visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non abbiamo conoscenza di alcuno dei dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori, ad eccezione dell'email necessaria per lasciare un commento o contattarci.

Hai la possibilità e la responsabilità di bloccare tutti i cookie che non desideri tramite opportuna configurazione del tuo browser.

Partner

Feeds

Community

Add to Technorati Favorites Social Media Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Categorie

Twitter Stefano Cucchi

Twitter Cristina Simone


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: