Posts tagged ‘istituzioni’

Nuovo sito per il Carcere di Torino: comunicazione 2.0?


Carcere Torino Foto Luigi Gariglio

Il Carcere di Torino ha un sito? A cosa serve un sito internet ad un carcere? Sono le prime domande che si pone il cittadino comune, perché non conosce nulla di questo mondo. Anche noi non avevamo alcuna idea di quanta bellezza si potesse nascondere dietro le sbarre, proprio perché non viene comunicata.

(altro…)

Annunci

31 ottobre 2013 at 18:45 2 commenti

Barack Obama ricomincia da Facebook


“Mi chiamo Barack Obama e sono colui che è riuscito a far mettere giacca e cravatta a Mark Zuckerberg!” Comincia così l’intervento del Presidente degli Stati Uniti all’avvio della sua nuova campagna elettorale. Vittoria di internet nelle elezioni nel 2008? Vittoria di Facebook? Ci si chiedeva all’epoca quando per la prima volta un Presidente di colore accedeva alla Casa Bianca. Convegni, incontri, discussioni, seminari esplosero per discutere il nuovo fenomeno della politica sul web. E poco per volta i politici scesero in campo su Facebook. Per molti di loro Facebook era uguale ad Internet. Dire “sono su Facebook” equivaleva a dire “sono sul web, sono tecnologico, sono avanti”. Eppure ancora oggi, secondo Wired, sembra che la situazione non sia migliorata.

Obama ha sempre usato la strategia del web fin da prima di candidarsi, al punto di contattare personalmente Michele Ficara Manganelli, uno dei più noti blogger della scena italiana definito”l’uomo più connesso d’Italia”, per chiedergli consigli su come sfruttare al meglio i social network per la sua discesa nell’arena politica.  (altro…)

23 aprile 2011 at 09:00 Lascia un commento

Papa, Chiesa, Internet e confessioni con iPhone


Le nuove frontiere della religione, anche in versione mobile

Il Papa ha ricominciato a pronunciarsi sul web.  Qualche settimana fa aveva elogiato positivamente i social network con la precisazione “purché se ne faccia uso responsabile”. Ieri, alla Congregazione per l’Educazione Cattolica, Benedetto XVI ha affermato che Internet riveste un ruolo importante anche per la Chiesa e la sua missione. La Rete presenta grandi possibilità ed è utile “anche per l’azione pastorale dei futuri presbiteri nei vari campi ecclesiali”.

Non abbiate paura del web! Questo sembra essere in sostanza il messaggio che il Pontefice lancia ai sacerdoti, invitandoli a conoscerlo e ad utilizzarlo al meglio.

Ma c’è chi negli USA, notoriamente all’avanguardia anche in campo religioso, si spinge ancora oltre…

Con l’applicazione “Confession” la confessione si fa con l’iPhone! Ma anche con iPod e iPad. E’ una “Roman Catholic App” che serve a prepararsi ad una buona confessione.

Non è uno scherzo. E’ stata persino approvata al vescovo statunitense K.C. Rhodes. L’applicazione ovviamente non sostituisce il sacerdote, né tantomeno pronuncia dei virtuali “ego te absolvo”. Serve a preparare i contenuti della propria confessione e può essere utilizzata dietro la grata del confessionale. Una guida per riflettere sul proprio comportamento, personalizzata in base all’età e alla vocazione, con tanto di indicazioni pratiche sulla procedura. Per avesse dimenticato come si fa.

10 febbraio 2011 at 16:26 2 commenti

Nuovo sito dell’Agenzia delle Entrate: il Fisco ora dialoga online?



C’è sempre un po’ di scetticismo di fronte al modo in cui la Pubblica Amministrazione (e le Istituzioni in genere) approcciano la comunicazione digitale. Sarà per la storica lentezza nel promuovere l’innovazione e nel far muovere l’elefantiaca macchina dell’apparato statale, sarà per lo scetticismo regnante nel mondo del web tra i navigatori più esperti e di età sicuramente poco incline ad interessarsi alle dinamiche della comunicazione istituzionale. Fatto sta che anche l’Agenzia delle Entrate sembra aver mosso un primo passo.

Nella recensione apparsa su City di questa mattina, il nuovo sito www.agenziaentrate.gov.it viene valutato di più facile navigazione rispetto al precedente, con percorsi dedicati e tante spiegazioni “evita-incomprensioni”.

È una versione rinnovata – continua l’articolo – sempre più improntata al dialogo con i contribuenti, per aiutarli a orientarsi nel labirinto degli adempimenti fiscali. Anche grazie a uno scadenzario molto aggiornato e a un elenco dei modelli più scaricati. Tra questi Unico, il 730 o la dichiarazione di successione. In vetrina i servizi online dell’Agenzia: da Civis, il servizio di assistenza telematica, a Locazioni Web, che consente di registrare il contratto d’affitto direttamente da casa. Sul sito, inoltre, compaiono profili differenziati – dipendente o pensionato, società, imprenditore, professionista – con le informazioni e i servizi dedicati alla categoria di appartenenza. Un profilo tutto nuovo, infine, è dedicato al mondo del “No profit”.

E’ proprio la parola “dialogo” che lascia perplessi. Rendere un sito maggiormente fruibile, puntare sull’usabilità, razionalizzare i contenuti, rendere disponibili documenti, modelli e pratiche è sicuramente un’ottima cosa e meno male che è stata fatta. Ma basta questo per “dialogare” coi cittadini, e soprattutto con i contribuenti?

Cosa ne pensate?

27 ottobre 2010 at 09:52 Lascia un commento

Cosa succederebbe se i politici usassero Facebook?


Ironica e pungente la vignetta pubblicata su l’Espresso. Silvio Berlusconi aggiorna il suo stato Facebook: “Cribbio, mi sono scordato di dire che cureremo il cancro in 5 anni!!!” e i diversi politici rispondono. Un po’ di satira social-politica ogni tanto non guasta.

(altro…)

30 settembre 2010 at 15:30 Lascia un commento

Aziende, istituzioni e Social Media Marketing




Perché mai un’azienda o un’istituzione dovrebbe entrare nei Social Network o investire risorse nel Social Media Marketing?

Vengo sempre più spesso in contatto con aziende e istituzioni che stanno intuendo le nuove potenzialità offerte dal web, in particolare da quando internet sembra veramente parte della vita quotidiana di ognuno di noi in seguito all’esplosione del fenomeno Facebook & Co. Una vera rivoluzione che ha svelato il web come mezzo di comunicazione e soprattutto di relazione anche ai non addetti ai lavori o ai “tardivi digitali”. Non passa giorno che sui giornali o nei TG non si parli di Facebook, Twitter o Youtube. Di fronte a questo però c’è ancora molta incertezza, titubanza, e soprattutto disorientamento rispetto alle potenzialità offerte dai nuovi media sociali e alla possibilità di utilizzarli a scopo di business o istituzionale.

O sei sul web o muori!

Recentemente il famoso formatore americano nell’ambito delle vendite Jeffrey Gitomer ha tenuto un corso con diverse centinaia di persone e ha affermato: “Tutto sarà su internet, se non sei su internet scomparirai dal mercato, il bussiness viaggia su internet sempre di più! Chi ti cerca deve trovarti su Goolge, su FB, sugli altri social network.

Banalità? Per gli addetti ai lavori sicuramente sì, ma non per il mondo degli altri professionisti, delle aziende e delle istituzioni: la cultura di internet stenta ancora a penetrare nella cosienza collettiva. Ecco perché è importante accompagnare il cliente, spiegare, diffondere una cultura sui nuovi modi di comunicare, non solo proporre o vendere progetti di comunicazione.

Dal web 1.0 al web 2.0: una nuova cultura della comunicazione

Spesso nel redigere un progetto inserisco un’introduzione che spiega come la Rete sia cambiata negli ultimi anni e come i nuovi paradigmi della comunicazione non consentano più a nessuno, aziende o istituzioni, di chiamarsi fuori. Internet è diventato infatti il più grande luogo di conversazioni al mondo, dove abbondano le discussioni sugli argomenti più diversi. Gli utenti si scambiano esperienze, opinioni, idee.
(altro…)

12 aprile 2010 at 10:57 7 commenti

Un caldo autunno digitale, tra minacce e nuove opportunità


Dopo le meritate ferie estive, cosa ci riserverà quest’autunno digitale? Quali saranno le nuove evoluzioni del web, del 2.0, dei social media? Ma soprattutto, quali novità e sorprese ci riserveranno le aziende italiane nel loro rapporto con internet?

Mentre all’estero l’uso della Rete dilaga, riusciremo finalmente a non essere (per una volta) il fanalino di coda dell’Europa o nella parte bassa delle classifiche mondiali? E ancora, come reagiranno le istituzioni italiane ed europee all’avanzata di Internet? Quale sarà la risposta dei colossi mondiali dell’informatica, dei pirati dilettanti e professionisti o dei semplici utenti che hanno fatto del peer-to-peer una pratica quotidiana per il download di musica e film?

Le avvisaglie per un autunno caldo ci sono.

(altro…)

27 agosto 2009 at 12:53 1 commento

Cittadini nell’era Web 2.0: seminario in diretta web


Il web 2.0, il nuovo rapporto tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni grazie all’impiego di Internet e delle nuove tecnologie digitali, le nuove problematiche legate all’uso del web e alla blogosfera, sono i temi centrali di Compu-tec 2.009, il ciclo di sei seminari formativi sulla comunicazione pubblica e le tecnologie organizzati dall’Università di Siena, che avrà inizio il prossimo 6 marzo.

 

COMPU-TEC giunto alla seconda edizione, è un progetto del dipartimento di Scienze della comunicazione, organizzato con la collaborazione dell’Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale e del Centro Universitario per l’Innovazione e la Qualità nelle Pubbliche Amministrazioni dell’Ateneo senese.

I seminari sono completamente gratuiti e sono destinati agli studenti universitari, agli operatori della comunicazione pubblica e ai dipendenti pubblici che lavorano nel settore della comunicazione e dell’informazione. I seminari offrono anche un’occasione a professionisti di diversi settori, a studenti e operatori, per interagire, per scambiarsi opinioni e conoscenze e per collaborare alla soluzione dei casi che ogni volta sono proposti.

Lo svolgimento dei seminari, oltre che sui contenuti, è improntato maggiormente sull’interazione e sulla partecipazione dei presenti in aula e non solo: attraverso la diretta web è possibile seguire il seminario in tempo reale direttamente da casa, intervenire e prendere parte al dibattito proprio come se si fosse presenti di persona.

Per il primo appuntamento di venerdì 6 marzo (aula 356 del San Niccolò) Annalisa Gramigna, del Formez – Dipartimento della Funzione Pubblica, terrà il seminario dal titolo “Verso la citizen satisfaction: progettare e valutare la soddisfazione del cittadino on line”.

Per frequentare i seminari è necessario iscriversi nella pagina di registrazione del sito www.media.unisi.it/computec/. Sullo stesso sito è disponibile il calendario completo dei seminari, che proseguiranno fino al 17 aprile.

www.intoscana.it

5 marzo 2009 at 12:34 Lascia un commento

Social network e politica a confronto


In un accorato intervento Sabrina Mossenta,Community Marketing Leader di Viadeo, risponde ad un rappresentante politico intervenuto in occasione della presentazione del libro “Impresa 4.0“. La parte finale del dibattito, tutta incentrata sul marketing politico e sull’interazione con i cittadini attraverso gli strumenti del web 2.0, ha messo a confronto due approcci spesso diversi tra mondo politico e web. Il primo, attento a contare gli elettori, il secondo a pesarli in termini qualitativi. 

Ecco le parti salienti dell’intervento di Sabrina. (altro…)

11 febbraio 2009 at 16:54 Lascia un commento

Cultura digitale: Convegno alla Camera dei Deputati


4 febbraio 2009 at 14:08 1 commento


Privacy & Cookie Policy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com avente sede e giurisdizione legale negli USA. Utilizzando questa piattaforma, gli autori e il lettore sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookie erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati raccolti sono a noi visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non abbiamo conoscenza di alcuno dei dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori, ad eccezione dell'email necessaria per lasciare un commento o contattarci.

Hai la possibilità e la responsabilità di bloccare tutti i cookie che non desideri tramite opportuna configurazione del tuo browser.

Partner

I feed

Community

Add to Technorati Favorites Social Media Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Categorie

Twitter Stefano Cucchi

Twitter Cristina Simone

Twitter Erika Verni

Twitter Elena Loro


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: