Posts tagged ‘advertising’

Social Media e aziende: webinar #supersummit [trascrizione]


social media aziende supersummit

È cominciato la settimana scorsa il Supersummit Social Media, SEO & Web Marketing organizzato da Marco Montemagno. Dal 4 al 29 novembre i migliori esperti italiani di digital si riuniscono per capire che cosa oggi davvero funziona e che cosa no con Facebook, Twitter, YouTube, Google+ e i social media in generale, lato SEO e per le strategie di web marketing. È prevista una formula gratuita che consente di assistere live ai vari webinar, e una formula premium per poter vedere i video in differita e scaricare le slide delle presentazioni.

Nella formula free Marco ha inlcuso un video di ben 2 ore, un webinar sulle ultime tendenze del mondo dei Social Media con uno sguardo rivolto alle esigenze di business.

Abbiamo sbobinato l’intervento di Montemagno e in questo post vi raccontiamo a parole quello di cui ha parlato durante il suo webinar. Non è una trascrizione letterale ma un adattamento per la lettura che cerca di rispettare l’effetto “live” del linguaggio originale. Sarà poi Marco a confermarci se ci siamo riusciti. Per il momento gli lasciamo la parola.

(altro…)

11 novembre 2013 at 12:22 3 commenti

Come i Brand utilizzano i Social Media [#infografica]


Brand Social Media

Spopola Facebook ma la maggior parte del budget è ancora dedicata all’acquisto di spazi pubblicitari.

Ci stiamo ormai abituando a connetterci con le Pagine Facebook e gli account Twitter dei brand a cui siamo più affezionati, aziende, prodotti, fino ai personaggi dello spettacolo, ai politici e alle rock-star. Le grandi e piccole marche diventano sempre più Social e un recente studio di Technorati Media rivela come si stanno muovendo nel mondo del Social Media Marketing. Ve lo presentiamo nella rielaborazione infografica realizzata da Michael R.H. Stewart di Jericho Technology, esperto in corporate branding, autore di libri e speaker internazionale.

social media infografica

Dove stanno andando i Brand?

Secondo un recente studio di Technorati Media, le principali marche e diversi influencer di prestigio stanno intraprendendo nuove e importanti direzioni. Degli oltre 6.000 Brand oggetto della ricerca, 91% ha una presenza su Facebook e l’85% su Twitter. Sorprendentemente, LinkedIn e i Blog sono in fondo alla lista rispettivamente con il 33% e 32%.

social media infografica

Come investono il budget dedicato al Social?

I Brand dedicano circa il 75% del budget Social nel Display Advertising (spazi pubblicitari a pagamento), nella ricerca e nella produzione di video. Spendere sul Social, compreso il reclutamento di influencer, si attesta ad un misero 10% del budget dedicato al social media marketing.

Più di metà del budget Social, continua la ricerca, va a finire su Facebook. Youtube e Twitter ottengono entrambi il 13%, mentre circa il 6% viene speso per gli influencer e 5% per acquistare pubblicità sui blog.

social media infografica

Come i Brand scelgono gli influencer?

65% delle marche attivano iniziative virali, basate sugli influencer e sulla generazione del fenomeno di passaparola. Per selezionare a quali utenti rivolgersi i parametri valutati sono, in ordine: il numero di amici o di Mi piace su Facebook e la quantità di follower su Twitter. I collegamenti LinkedIn, il punteggio Klout e altri misuratori come Peer Index e Kred sono in fondo alla lista.

In ogni caso, i consumatori si rivolgono ai blog quando si tratta di effettuare una scelta d’acquisto. I blog risultano infatti al terzo posto tra le risorse digitali più influenti (31%, subito dopo Facebook) quando si tratta di acquisti generici, solo dietro i siti di negozi al dettaglio (56%) e ai siti dei Brand (34%).

social media infograficasocial media infografica

Conclusioni

In prospettiva, secondo Michael R.H. Stewart, i due requisiti fondamentali su cui puntare sono:

  1. Avere una solida base di follower attivi su Twitter
  2. Un blog molto visitato e seguito dove pubblicare tanti articoli personali

Entrambi questi requisiti, conclude Michael, sembrano essere l’evidenza empirica della ricerca di Technorati Media.

Noi crediamo che il vero valore dei Social Media sia rappresentato dalla conversazione col Brand, dall’interazione e dall’umanizzazione delle marche. L’acquisto di spazi pubblicitari sui Social non rappresenta di per sè una grande novità. La logica è sempre la stessa: andare dove c’è maggiore audience e acquisire visibilità a pagamento. Se il pubblico si sposta dalla TV ai Social, investiamo lì. Fondamentalmente una logica basata sui numeri che non richiede un grande sforzo di comunicazione, quanto di semplice calcolo statistico.

Il marketing sta cambiando, perché cambiano le esigenze del pubblico. Le persone vogliono condividere i valori della marca, sentire un’affinità emozionale che li stimoli a diventare ambasciatori del brand e a collaborare per la creazione di un mondo migliore. Utopia? Fantasia? Secondo Philip Kotler, guru mondiale del management e del marketing, assolutamente no.

Oltre ad acquistare pubblicità nei luoghi di conversazione sul web, le marche dovranno imparare sempre più ad aprirsi al dialogo, a raccontare i valori in cui credono e ad interagire con le persone. Secondo Kotler siiamo al Marketing 3.0, e ne parleremo in una prossima puntata.

Infografica: Michael R. H. Stewart
Immagini e dati: TechnoratiMedia

17 marzo 2013 at 14:03 8 commenti

Iab Mobile Seminar, il business è mobile


L’88% delle persone che leggono il giornale usano contemporaneamente uno smartphone. Altrettanti lo utilizzano mentre sono in viaggio, e addirittura il 39% mentre è… in bagno! Ogni momento è buono per scorrere le dita sul proprio smartphone o sfogliare un tablet. E allora, come tradurre tutto questo movimento di falangi in chiave business? A queste ed altre domande ha voluto dare una risposta lo Iab Seminar Mobile Marketing & Advertising dello scorso 2 dicembre.

Un italiano su due, ha ricordato Fabiano Lazzarini, General Manager Iab Italia all’apertura dei lavori, possiede uno smartphone e il 22% dei possessori di un telefonino accede ad internet tramite iPhone, BlackBerry, cellulari Android o altri smartphone. L’Italia è in testa alla classifica del traffico online tramite mobile: un primato che in questo periodo risolleva il morale!

Un vero circolo virtuoso, secondo Andrea Ragone del Politecnico di Milano. Full Professor Department of Management, Economics and Industrial Engineering, Rangone ha sottolineato come gli accessi a internet tramite mobile stiano per superare quelli da rete fissa. Si estende la diffusione della banda larga (LTE), e sui vari store sono ormai disponibili oltre 1 milione di app. Segnali di un mercato in crescita e ancora da esplorare. Oltre ai segmenti dell’sms e della telefonia, si stanno affermando nuovi piccoli mercati destinati ad avere un peso sempre maggiore nell’economia.

(altro…)

15 dicembre 2011 at 21:22 Lascia un commento

Tteam, tutti a bordo per navigare sull’onda 2.0


Un gruppo di amici appassionati di vela si ritrova ogni anno, in primavera, nell’arcipelago delle Kornati, davanti alle coste della Croazia. Un appuntamento che si ripete da 13 anni per dar vita ad una competizione amatoriale in un luogo dalle condizioni perfette. Gli intrepidi naviganti del Tteam hanno deciso, quest’anno, di solcare nuove acque, quelle del web. Il gruppo amatoriale, che privilegia l’amicizia e la creazione di momenti di condivisione e conoscenza reciproca non riesce più a trattenere il desiderio di condivisione della propria esperienza con chi non può essere a bordo. Quale migliore occasione allora per utilizzare il web e rimanere in contatto con chi è rimasto a terra?

(altro…)

1 marzo 2011 at 10:17 Lascia un commento

Ma questi creativi sono proprio cattivi! Nuovo successo per “Creatives are Bad!”


Creatives are really... bad!

Quante volte presentiamo un progetto ad un cliente e viene rifiutato? Quante volte siamo in gara con altre agenzie, ci danniamo l’anima a creare, studiare, progettare, pianificare, presentare, illustrare, affascinare, entusiasmare e poi…? Il progetto viene accantonato per diversi motivi.  Cosa ne facciamo di tutto questo prodotto neuronale? Lo teniamo archiviato nei nostri server, negli hard disk, nei backup, o ancora in cartelline, dossier e faldoni. Ma quello è tutto materiale buono, ancora utilizzabile per affascinare, conquistare e soprattutto comunicare. E’ su questo principio che si basa “Creatives are Bad!” (I creativi sono cattivi, sono dei ragazzacci!), la mostra della comunicazione rifiutata. Una sorta di Banco Alimentare della creatività, che “raccoglie le eccedenze comunicative” e restituisce loro il valore che non è stato riconosciuto dai clienti (o potenziali tali). Comunicazione rifiutata ma niente affatto spazzatura. Al contrario, tutta comunicazione buona, ottima comunicazione. Ancora in grado di veicolare emozioni. Perfino dopo la data di scadenza.

Di seguito, il comunicato stampa dall’agenzia di comunicazione MTN Company sugli esiti della prima tappa.

(altro…)

5 ottobre 2010 at 19:31 Lascia un commento

Vrrrooooommm…! Honda accende le corde vocali


Lo spot geniale, interpretato da un coro di rumoristi sui generis

Un piacevolissimo tocco di pubblicità tradizionale che ha saputo reinventarsi in maniera veramente accattivante, originale e coinvolgente. Se amate i suoni, la musica, le emozioni e le auto, godetevelo col cuore, con gli occhi e rimanete tuttorecchi!

10 marzo 2010 at 23:34 Lascia un commento

Save the date: 10 febbraio, Forum della comunicazione digitale


L’Italia che innova: il Forum della Comunicazione Digitale a Milano.
10 febbraio 2010 – Palazzo Mezzanotte

Mancano ormai pochi giorni all’evento punta di diamane e vera novità di Comunicazione Italiana. Dopo i successi riscossi negli anni scorsi con il Forum della Comunicazione, l’azienda promotrice di questi eventi molto seguiti non poteva esimersi dall’adattare il format consolidato alla “formula digitale”, dando un grande spazio alla sempre maggior presenza dei cosiddetti “nuovi media” (nuovi per chi non li frequenta!) nella comunicazione aziendale e personale. La presenza di grandi marchi simbolo e matrice del tessuto economico italiano sono senza dubbio un segnale di grande apertura e di innovazione in un Paese come il nostro, spesso considerato (non a torto) restìo nei confronti dell’innovazione e lento nell’adottare e nel rendere accessibili le nuove tecnologie.

Ideato e organizzato da Comunicazione Italiana l’evento vede protagonisti i principali player del settore tra cui MIP – Business School Politecnico di Milano, Invitalia, Unicredit, Alcatel-Lucent, Broadvision, Ericsson, Iperclub, Microsoft, LBI IconMedialab, Brand Portal, Ergo, Ega ed il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il Forum è un evento a partecipazione gratuita previa pre-registrazione sul sito www.forumdigitale.it e l’agenda dei lavori è costituita da 4 sessioni plenarie e workshop di approfondimento.

Informazioni tratte da Comunicazione Italiana

3 febbraio 2010 at 01:45 1 commento

Aziende e marketing non convenzionale


media_literacy_george_siemens_unconventional_marketing-1Unconventional, non convenzionale. Cosa significa questo fantasmagorico termine? Perché il marketing convenzionale o tradizionale ha bisogno di rinnovarsi e trovare nuove strategie? La risposta è semplice. I consumatori sono stufi. Ormai assuefatti alla pubblicità tradizionale, alla propaganda, agli spot, alle televendite. Non ci fanno quasi più caso. Con l’avvento di internet e con la sua pervasività nella vita quotidiana di tutti noi (e smettiamola di dire “dei giovani”!) anche il marketing sta cambiando.

Oggi è quanto mai necessario attirare l’attenzione del pubblico con nuove forme di informazione e di intrattenimento. Ad esempio, vi è mai capitato di vedere un video divertente su Youtube? Uno di quelli che nel giro di poche ore viene visto da milioni di persone? Spesso dietro tutto ciò c’è un prodotto, un’azienda ma soprattutto persone che hanno capito che il consumatore oggi cerca nuovi linguaggi e maggior coinvolgimento personale. Soprattutto, vuole divertirsi. (altro…)

5 ottobre 2009 at 09:24 Lascia un commento

Pollice verso per gli ammiccamenti porno su Facebook!


Facebook sidebar banner

Era già stato segnalato dal Giornale in un articolo e poi ripreso da LiveNet su Facebook ma oggi è capitato anche a me. Il banner ammiccante a luci rosse è capitato nella mia side bar di Facebook (vedi immagine a fianco).

Curioso l’abbinamento tra: “Hai voglia di sesso? ecc.” e “Fai laureare tuo figlio”! E pensare che sul social network più popolare  e frequentato al mondo queste cose sono vietate. Lo dice chiaramente il punto numero 6 delle condizioni di utilizzo: «You will not post content that is hateful, threatening, pornographic, or that contains nudity or graphic or gratuitous violence». Sarebbe ora che oltre ad imporlo agli utenti, Facebook cominciasse a metterlo in pratica per prima.

 

Necessità di business in un clima di recessione nell’advertising online?
Al portafoglio, qualche volta, bisogna saper comandare!

La mia sentenza? Pollice verso.

27 luglio 2009 at 11:37 3 commenti

Venice Session: Mario Calabresi e il post giornalismo.


I lettori dei giornali si sono spostati in massa dalla carta al web. Il problema è che tutti pensavano si sarebbero spostati anche gli investimenti pubblicitari, ma l’advertisign online costa molto meno rispetto alla carta. E non si capisce perché. Per Mario Calabresi, direttore de La Stampa, gli editori non l’hanno saputa vendere.

(altro…)

24 luglio 2009 at 11:11 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Privacy & Cookie Policy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com avente sede e giurisdizione legale negli USA. Utilizzando questa piattaforma, gli autori e il lettore sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookie erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati raccolti sono a noi visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non abbiamo conoscenza di alcuno dei dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori, ad eccezione dell'email necessaria per lasciare un commento o contattarci.

Hai la possibilità e la responsabilità di bloccare tutti i cookie che non desideri tramite opportuna configurazione del tuo browser.

Partner

I feed

Community

Add to Technorati Favorites Social Media Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Categorie

Twitter Stefano Cucchi

Twitter Cristina Simone

Twitter Erika Verni

Twitter Elena Loro

  • RT @bitmama: Come si può trasformare un trend social in una campagna sociale? Nel primo dei due speech Bitmama al #ReplyXchange 2019, Julie… 1 year ago
  • RT @marcocappato: L'Olanda ha autorizzato #eutanasia su una 17enne? FALSO!!! I media italiani non hanno verificato. L'Olanda aveva RIFIUTA… 1 year ago
  • RT @GallozziMrita: Durante un’autopsia, Cristina Cattaneo,medico legale, trova una pagella piegata con cura,cucita nella povera tasca di un… 1 year ago

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: