Cameriere licenziato per Twitter: spettegolava sulle star di Hollywood

11 ottobre 2009 at 07:53 1 commento

janeadams

Jon-Barrett Ingels lavorava come cameriere a Beverly Hills, al ristorante Barney Greengrass. Grazie all’opportunità di servire ai tavoli le star hollywoodiane aveva l’abitudine di cinguettarne i comportamenti, come ad esempio non pagare il conto, non lasciare mance, ordinare menu degni di uno scaricatore di porto. E’ quanto gli è successo ad esempio con l’attrice James Adams – star della serie HBO – la quale, racconta Barret, non ha pagato 13,44 dollari dicendo di aver dimenticato il portafoglio in macchina, e poi non è più tornata. Il giorno dopo è passato il suo agente, ha pagato il conto, ma senza lasciare mancia:

Tues: Jane Adams, star of HBO series “Hung” skipped out on a $13.44 check. Her agent called and payed the following day. NO TIP!!!

Qualche giorno dopo l’attrice è passata a dargli una mancia di 3 dollari, con tono molto seccato. “I miei amici l’hanno letto su Twitter!” ha concluso girando i tacchi stizzita. Ma non finisce qui: il nostro viene convocato dal suo capo, che gli presenta una bella stampata di tutti i suoi cinguettii e gli dice: “La responsabile assistenza clienti di Barney’s New York ti ha seguito su Twitter e vuole che ti licenziamo.” E così è successo.

Una compagna, una figlia di un anno circa, Barret non si è perso d’animo. I mobili ammassati in cortile, sta per traslocare a casa di amici. Evidentemente non vede come poter pagare l’affitto nei prossimi mesi. Ma non ha perso il suo senso dell’umorismo. In questo video lo vedete intervistato da Skyy John.

Se anche non sapete l’inglese, si capisce che non ci metterà ancora molto per trovare un nuovo lavoro. Probabilmente non farà più il cameriere, che ne dite? Ormai passa il tempo a rilasciare interviste, ne parla anche la stampa nostrana e sta diventando un caso internazionale!

Siete curiosi di sapere come proseguirà la vicenda? Per leggere tutti i tweet originali di Jon-Barrett Ingels e rimanere informati, basta seguire PapaBarret su Twitter. Pensate che all’epoca del tweet incriminato PapaBarret aveva una ventina scarsa di followers. Ad oggi sono 1386.

Entry filed under: Comunicazione digitale, Internet, Personaggi, Social Media, Video. Tags: .

Camisani Calzolari: Web, il Nuovo Mondo. Non c’è più tempo, o cambi o muori! Secondo Nielsen la crisi non arresta la crescita di internet

1 commento Add your own

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Privacy & Cookie Policy

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com avente sede e giurisdizione legale negli USA. Utilizzando questa piattaforma, gli autori e il lettore sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookie erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati raccolti sono a noi visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non abbiamo conoscenza di alcuno dei dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori, ad eccezione dell'email necessaria per lasciare un commento o contattarci.

Hai la possibilità e la responsabilità di bloccare tutti i cookie che non desideri tramite opportuna configurazione del tuo browser.

Partner

Feeds

Community

Add to Technorati Favorites Social Media Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Categorie

Twitter Stefano Cucchi

Twitter Cristina Simone

Twitter Erika Verni

Twitter Elena Loro


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: