Venice Session: Mario Calabresi e il post giornalismo.

24 luglio 2009 at 11:11 Lascia un commento

I lettori dei giornali si sono spostati in massa dalla carta al web. Il problema è che tutti pensavano si sarebbero spostati anche gli investimenti pubblicitari, ma l’advertisign online costa molto meno rispetto alla carta. E non si capisce perché. Per Mario Calabresi, direttore de La Stampa, gli editori non l’hanno saputa vendere.

Il giornalismo non è tradizione, non è carta, continua Calabresi. La questione non è la guerra di religione tra carta, twitter e altri social media. Piuttosto il giornalismo è cambiato, e deve adattarsi ai nuovi linguaggi e ai nuovi media.

Non esistono diversi tipi di giornalismo. Ne esiste un solo, che oggi deve fare i conti con molti e sempre nuovi canali di “trasmissione” delle notizie. La vera sfida per i giornali, in questo contesto, è articolare l’offerta informativa in modo da essere ubiqua, presente in molti luoghi contemporaneamente. In modo che il lettore possa trovare le informazioni che cerca ovunque lo desidera.

About these ads

Entry filed under: Comunicazione digitale, Internet, Personaggi, Social Media, Tecnologia, Video. Tags: , , , .

Addio biglietto da visita, adesso c’è Poken Pollice verso per gli ammiccamenti porno su Facebook!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Partner

Feeds

Community

Add to Technorati Favorites Social Media Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Categorie

Twitter Stefano Cucchi

Twitter Erika Verni

Twitter Elena Loro


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.371 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: